Informazioni turistiche Forli - hotel Forli Best Western Italia

Informazioni Turistiche: Forli

Hotel Forli - Best Western Italia

Cenni Storici: Forli e dintorni

Forlì, l'antica Forum Livii, il Foro di Livio, tradisce già dal nome le sue origini romane. Dopo la costruzione della via Emilia, Forlì ha goduto di un lungo periodo di tranquillità come centro di raccolta e smistamento agricolo, e ha vissuto il momento di massimo splendore con l'annessione all'Esarcato di Ravenna. La storia forlivese è un continuo affrancarsi dall'influenza ecclesiastica per ricadervi poi dopo qualche tempo. La prima liberazione della città risale all'XI sec., e libero comune rimane fino al 1480, sotto la signoria degli Ordelaffi. Ritornata sotto il dominio papale, nel 1500 viene espugnata dal Duca Valentino, Cesare Borgia, che però la tiene per poco tempo. Teatro di importanti attività carbonare, nel 1859 viene annessa alla monarchia sabauda ed è terra fertile per la nascita di diverse organizzazioni politiche. Nel corso del ventennio fascista Forlì viene trasformata nella "città del Duce" e il gusto littorio e i pesanti bombardamenti alleati nel corso della guerra hanno egualmente segnato, indelebilmente, il tessuto urbano forlivese.

Forli da vedere

La basilica di San Mercuriale è uno dei monumenti più antichi di Forlì e si affaccia sulla piazza principale della città, intitolata ad Aurelio Saffi. La chiesa è stata eretta nel XII sec. nel luogo in cui, già dal V sec., era presente un edificio sacro intitolato a Santo Stefano. A fianco si trovano un campanile coevo e un chiostro quadrato quattrocentesco. Sulla stessa piazza si affacciano anche il Palazzo del Podestà, edificio romanico-gotico costruito nel 1460 la cui facciata è caratterizzata da tre archi a sesto acuto, ognuno con luce differente, e il Palazzo del Municipio, antica dimora degli Ordelaffi, pesantemente rimaneggiato nel corso dei secoli.
In piazza Ordelaffi si trova il Duomo, la cattedrale di Santa Croce, eretta nel 1425. L'edificio che si presenta oggi ai nostri occhi è di gusto neoclassico, poiché l'originale fu in gran parte demolito e poi ricostruito dalla metà del XIX sec.
Nella parte meridionale della città si trova la Rocca di Ravaldino o di Caterina Sforza, costruzione fortificata a pianta quadrata costruita nel XIV sec. e successivamente ampliata. Questa cittadella militare fu espugnata nel 1500 da Cesare Borgia, quando questi riuscì a spodestare Caterina Sforza.
Infine, una visita a Forlì non può prescindere da una visita anche a Cesena, situata pochi chilometri più a sud lungo la via Emilia. La cittadina di origine preistorica custodisce pregevoli monumenti, come la cattedrale di San Giovanni Battista, la Biblioteca Malatestiana e la Rocca
.

Eventi

Gli appuntamenti da segnalare sono tutti relativi al circondario forlivese. Assolutamente da provare le Feste Medievali di Brisighella: ispirate ogni anno a un tema diverso, si svolgono tra giugno e luglio e propongono mostre, animazioni per le vie del paese, grandi spettacoli di piazza e concerti. Da segnalare anche le Feste Artusiane di Forlimpopoli, città natale di Pellegrino Artusi che a giugno si trasforma in "Artusopoli". Per nove giorni la città si dedica interamente alla cultura, alla gastronomia e allo spettacolo.

Gentile utente, vogliamo comunicarti che questo sito utilizza cookie di profilazione propri e di siti terzi per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Se accedi a qualunque elemento sottostante a questo banner o clicchi la "X" presente all'interno dello stesso, acconsenti alla raccolta e all'uso dei cookie.