Informazioni turistiche Milano - hotel Milano Best Western Italia

Informazioni Turistiche: Milano

Hotel Milano - Best Western Italia

Cenni Storici: Milano e dintorni

Milano, città degli affari, sa anche essere un importante polo turistico. La scelta dei percorsi che è possibile compiere può variare dipendentemente da ciò che abbiamo voglia di osservare e visitare.
Gli itinerari storico-culturali, sono naturalmente quelli che primi potremmo suggerire ai turisti che per la prima volta mettessero piede in questa città. La stratificazione di secoli di storia, l'abbondanza di edifici e monumenti, suggeriscono la pianificazione di alcune tappe imprescindibili. Il cuore di Milano è sicuramente rappresentato dal Duomo, l'imponente e più rilevante esempio di architettura tardo gotica italiana. Le sue dimensioni sono seconde solo alla Basilica di San Pietro a Roma e alla Cattedrale di Siviglia. Se all'interno si viene accolti dalle grandiose vetrate policrome che illustrano la vita dei santi, all'esterno, sulla sommità dell'edificio (raggiungibile affrontando i 919 gradini che conducono in cima) è possibile godere, quando le condizioni meterologiche lo permettono, un vasto panorama che può far arrivare lo sguardo fino alle Alpi.
Il Duomo è aperto ogni giorno dalle 8:50 am alle 6:55 pm, Festivi: dalle 8:50 am alle 6:55 pm.

Milano da vedere

A pochi metri dal Duomo è possibile visitare le sale del Palazzo Reale. Fulgido esempio di arte neoclassica, a tutt'oggi rappresenta il più importante spazio espositivo della città, ospitando al suo interno mostre nazionali e internazionali, oltre alla collezione del museo del Duomo (Info tel. 02-875672 - fax 02-875728).
Attraversata la galleria Vittorio Emanuele, da Piazza del Duomo si può velocemente raggiungere Palazzo Marino, il più elegante edificio privato della città. Capolavoro dell'architettura residenzial e del sedicesimo secolo, dopo diversi passaggi di proprietà è diventato nel 1861 la sede della municipalità milanese. Durante la Seconda guerra mondiale Palazzo Marino è stato danneggiato dai bombardamenti e il suo restauro si è concluso nel 1954. Ancora più antico è il Castello Sforzesco, fatto erigere da Galeazzo II Visconti attorno al 1368, fu progettato a scopo difensivo, per diventare residenza del re e ritornare al suo uso di fortificazione sotto la signoria di Francesco Sforza nel 1450. Fu sotto il suo successore, Ludovico il Moro, che il Castello Sforzesco divenne il centro più sfarzoso e importante del rinascimento. Dopo aver attraversato un periodo di declino, sotto il dominio di Napoleone prima e successivamente degli austriaci, l'edificio venne ricostruito e restaurato nel 1893 dall'architetto Luca Beltrami. Il patrimonio museale è imponente ma assolutamente irrinunciabile è una visita in via Brera, dove sorge un palazzo di origine cinquecentesca che per volontà dell'imperatrice Maria Teresa d'Austria è divenuto sede dell' Accademia di Belle Arti. Il primo piano del palazzo ospita la Pinacoteca dove si trovano capolavori del Mantegna, del Tintoretto, del Caravaggio e di altri maestri per un viaggio nell'arte italiana dal Trecento al Novecento (La Pinacoteca è aperta dal lunedì al sabato dalle 9 alle 18 e la domenica dalle 9 alle 20).

Eventi

Milano è anche considerata la capitale della moda. Il cuore pulsante dello stile italiano batte infatti attorno al celebre quadrilatero incastonato nel centro della città. Via Monte Napoleone, Via Manzoni, Via della Spiga e Corso Venezia, un giro attorno a queste strade è sufficiente a spiegare l'enorme flusso di una folla cosmopolita attirata da questa straordinaria concentrazione delle più prestigiose griffe delle moda italiana e internazionale.
Alcuni nomi? Gucci, Prada, Versace, Dolce e Gabbana, Gigli e presto anche Valentino.
Ma è durante il periodo delle sfilate che la città meneghina indossa il suo volto più glamourous: il calendario delle sfilate è fitto di appuntamenti, ma le passerelle organizzate nei giorni a cavallo tra la fine di settembre e l'inizio di ottobre, continuano a catalizzare, nella città che vuole imporsi come la capitale del pret à porter di lusso, l'interesse e la curiosità degli addetti ai lavori e dei facoltosi e potenziali acquirenti di uno delle centinaia di capi presentati nel corso della Settimana della Moda. Altro appuntamento che si celebra in città è La triennale: il Palazzo dell'Arte, progettato da Giovanni Muzio e costruito in diciotto mesi tra l'autunno del 1931 e la primavera del 1933, in mezzo al verde di Parco Sempione è la prestigiosa sede della kermesse, che possiamo considerare lo specchio della cultura artistica ed architettonica in Italia e una delle maggiori sedi di confronto fra le tendenze emergenti. Al suo interno è possibile visitare la Collezione permanente del design e la Galleria storica della Triennale oltre a tutte le altre mostre ed esposizioni organizzate nel corso dell'anno. (Viale Alemagna 6, Apertura, Martedì-Domenica 10:30 - 20:30 informazioni Tel. 02.8052263).
Per quanto riguarda gli spettacoli, anche chi è di passaggio da Milano non manchi di dare un'occhiata al tamburino dei teatri, ricco di allettanti proposte. Il più importante teatro lirico italiano, La Scala, insieme al Piccolo Teatro fondato da Giorgio Strehler, rappresentano due poli fondamentali nel tessuto culturale della città. Attualmente il tempio della lirica è in fase di ristrutturazione e le rappresentazioni sono state temporaneamente dirottate sul palcoscenico del teatro degli Arcimboldi, appena fuori dalla città.
Ecco dunque il volto di Milano, sempre in corsa verso il futuro, che non rinnega però il proprio passato.

Gentile utente, vogliamo comunicarti che questo sito utilizza cookie di profilazione propri e di siti terzi per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Se accedi a qualunque elemento sottostante a questo banner o clicchi la "X" presente all'interno dello stesso, acconsenti alla raccolta e all'uso dei cookie.