Informazioni turistiche Rovigo - hotel Rovigo Best Western Italia

Informazioni Turistiche: Rovigo

Hotel Rovigo - Best Western Italia

Cenni Storici: Rovigo e dintorni

Adagiata tra due fiumi, l'Adige e il Po, Rovigo ha l'aspetto di una tipica città veneta, a pianta pentagonale, costellata da antiche torri e imponenti campanili. Di origine romana, il suo antico nome latino, Rhodigium, ha radice greca e significa "rosa" (fiore che è ancora oggi simbolo della città). Rimasta quasi immune dalle invasioni barbariche grazie alla naturale protezione offerta dalle paludi che la circondavano, tra il XII e il XV secolo fu governata dagli Estensi e dunque la sua storia, in quel periodo, è profondamente intrecciata con quella di Ferrara. Successivamente rientra sotto il dominio della Repubblica di Venezia, e in questo periodo vive la sua fase di maggior splendore, bonificando le paludi ed erigendo chiese e monumenti di cui ancora oggi la città si fregia. Caduta la Repubblica di Venezia, Rovigo viene occupata dai Francesi prima e dagli Austriaci poi, da cui si affranca soltanto nel 1866, con l'annessione al Regno d'Italia.
Oltre alla storia e alle bellezze della città, Rovigo ha ancora molto da offrire nel territorio della sua provincia, il Polesine, terra fertile e bellissima, sospesa tra due fiumi, ultimo lembo della Pianura Padana. Profondamente segnato dalla terribile alluvione del Po, nel 1951, il Polesine è riuscito a risollevarsi e a creare una delle economie più floride d'Italia, in un rapporto di ritrovato amore con il proprio fiume. Ed è proprio il Po a offrire i panorami più suggestivi, là dove sfocia in mare dando vita a uno dei delta più belli del mondo. Divenuto in gran parte parco naturale, per meglio conservare e valorizzare il panorama culturale e paesaggistico della zona, il delta del Po ha un'estensione di 786 Kmq e offre una pluralità di esperienze possibili, dalla degustazione dei piatti tipici alle escursioni in bicicletta, alla visita dei borghi che hanno conservato intatto il loro legame con il fiume.

Rovigo da vedere

Uno dei monumenti più celebri di Rovigo è il complesso costituito dalle due torri pendenti, Torre DonàTorre Mozza, tra cui la prima è una delle più alte d'Italia. Non meno celebre è la Colonna con ilLeone di San Marco, simbolo della dominazione veneziana. Chi visita Rovigo, inoltre, non può mancare di recarsi al Palazzo dell'Accademia dei Concordi, sede di due biblioteche e di una ricca pinacoteca; quest'ultima, in particolare, ospita capolavori del Piazzetta, del Giambellino, del Tiepolo, solo per fare alcuni nomi. Per quanto riguarda il territorio provinciale, non può mancare almeno una visita ad Adriacittà antichissima che ha dato il nome al Mar Adriatico.

Eventi

Le manifestazioni tradizionali nel territorio del Polesine sono innumerevoli, poiché da sempre le comunità mantengono un forte rapporto con la propria storia e il proprio territorio. Meritano un cenno la suggestiva Fiaccolata di Natale, che si tiene ad Ariano ogni 24 dicembre, il rogo della "Vecia", il 6 gennaio a Corbola, la benedizione del Po, con sfilata di barche sul fiume, a Papozze il 15 di agosto.

Gentile utente, vogliamo comunicarti che questo sito utilizza cookie di profilazione propri e di siti terzi per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui.
Se accedi a qualunque elemento sottostante a questo banner o clicchi la "X" presente all'interno dello stesso, acconsenti alla raccolta e all'uso dei cookie.